venerdì 29 maggio 2015

IL ROBOT DAL VOLTO UMANO

Da anni la Hanson Robotics lavora alla realizzazione di umanoidi indistinguibili dagli uomini in carne e ossa l’azienda fondata dallo scienziato David Hanson ha mostrato la sua ultima straordinaria creatura: un robot di nome Han, capace di interagire con gli esseri umani mettendo anche in mostra una ricca gamma di espressioni facciali.La testa di Han è montata su un busto trasparente e statico, che lascia intravedere le “viscere elettroniche” del robot. La pelle sintetica (una speciale gomma testata per la prima volta.Il robot integra un software che, grazie alle telecamere posizionate negli occhi e nel petto, gli permette di riconoscere e comunicare con le persone nelle vicinanze al momento Han è in grado di sostenere conversazioni semplici, rispondendo alle domande trasmesse a voce via smartphone. Gli viene ad esempio chiesto «come stai?» o «quanti anni hai?» e lui reagisce in modo puntuale, sebbene in alcuni casi le repliche risultino eccessivamente preconfezionate.Le capacità dell’automa superano però quelle dei comuni chatbot, i programmi progettati per simulare conversazioni intelligenti. Sfruttando il sistema di riconoscimento in dotazione, Han mantiene il contatto visivo con l’interlocutore e riesce a distinguere le sue espressione facciali, così da ribattere a propria volta con la mimica adeguata.