martedì 25 ottobre 2016

La donna con la vagina più larga.

Anna Haining Bates, nata Anna Haining Swan (Mill Brook, 6 agosto 1846 – Seville, 5 agosto 1888), è stata una donna canadese famosa per la sua altezza, di 2,27 m al picco della sua statura.Alla nascita Anna pesava circa 8 kg. Era la terza di 13 figli, tutti di altezza media. Dalla nascita è cresciuta molto velocemente: a 4 anni era alta 137 cm, al suo sesto compleanno fu misurata di nuovo ed era alta 156 cm. A 15 anni Anna era alta 213 cm. Avrebbe raggiunto la sua altezza di 227 cm due anni dopo. Ai piedi calzava la taglia 46. Anna eccelleva in letteratura e musica, ed era considerata molto intelligente. Ha interpretato Lady Macbeth in una rappresentazione teatrale. Fu salvata da un incendio al museo Barnum nel 1865. Le scale erano in fiamme, ma lei era troppo grande per passare attraverso una finestra. Furono necessari 18 uomini per trarla in salvo. All'epoca pesava 179 kg.Durante una visita al circo ad Halifax, per il quale lavorava Martin Van Buren Bates - un'altra persona enormemente alta - Anna fu notata dal produttore e ingaggiata. La "coppia gigante" diventò ben presto un'attrazione turistica e alla fine i due si innamorarono e si sposarono il 17 giugno 1871. Anna Bates ebbe due figli, ma la prima nacque morta il 19 maggio 1872. La bambina aveva le stesse dimensioni di sua madre alla nascita.Nell'estate 1878 Anna scoprì di essere incinta per la seconda volta. Quando doveva partorire, il dottor Beach, il suo medico, si rese conto che il parto non stava procedendo normalmente, e così con l'aiuto di un altro medico provarono ad usare delle pinze, perché la testa del bambino era troppo grande. Il piccolo Bates nacque il 19 gennaio ma visse solo 11 ore. È il più grande neonato mai registrato, 10.5 kg per 71 cm.Fatto sta che sulla base del diametro della testa del bambino, i medici hanno calcolato una dilatazione massima della vagina della signora Swan pari a 15,5 cm — contro una dilatazione massima di circa 10cm nelle donne normali

L’uomo con il pene più lungo del mondo

Jonah Falcon è una sorta di celebrità nella sua città di New York per una molto grande motivo: lui è l'uomo con il pene più grande del mondo,24 cm da flaccido e 34 cm eretto. E per quanto riguarda la sua vita sessuale, egli insiste non ci sono complicazioni. dice per quando riguarda le relazioni he avuto per la maggior parte sono più grandi di lui e con più esperienza e deve usare molti più preliminari.'Io sono un artista, quando l'altra persona si eccita e gode quindi sono felice.'Devo essere acceso, la pazienza è  la chiave, ha scatenato la curiosità di tutto il mondo: le celebrità spesso chiamano per chiedergli a questo proposito e Jonah  ha ricevuto un sacco di offerte per unire l'industria del porno, che lui continua a non accettare: 'Non è possibile eseguire in pubblico, indosso jeans stretti ma non voglio fare nulla di fronte ad altre persone '.Ha spesso le persone lo fermano per strada, ma ammette che è perché si diverte avvolgendo le pene intorno alla sua gamba e indossare pantaloncini da ciclista stretti per rendere il tutto il più prominente. E mentre Jonah ha ricevuto molta attenzione, egli è preoccupato che potrebbe in realtà avere un effetto negativo.'Ho paura che potrebbe costarmi lavoro. Come attore, pensi che io abbia mai lavorato per la Disney?A l'aeroporto di San Francisco, annunciando di avere una bomba tra le gambe. Per fortuna gli agenti non hanno avuto nulla da temere, bensì da stupirsi, quando hanno scoperto che quella minaccia filiforme proveniente dai pantaloni del Falcon altro non era che il suo membro.con il giudice Marco Frigatti a verificare la sua dote allo Show dei Record: la Guinness World Records infatti non registra record di tali dimensioni, tuttavia l'uomo è stato oggetto di un documentario della Hbo nel 1999.

Ladro messo in fuga

Un ladro cerca di entrare in un deposito però stavolta gli va male,il titolare del deposito lo mette in fuga a colpi di bastonate.

Video con incrocio con più incidenti

Un video davvero incredibile dove c'è un incrocio dove provaca un sacco di incidenti,ma non sarebbe il casa di mettere forse un semaforo?

Video macchina che scoppia

Un video davvero davvero spaventoso un uomo sta facendo benzina in un distributore di benzina e all'improvviso la macchina salta in aria,e per fortuna lo scoppio non fa saltare in aria tutto il distributore.

Video donna attaccata da una tigre

una donna in un paese asiatico mentre sta per entrare in macchina si ritrova attaccata da una grossa tigre.

lunedì 24 ottobre 2016

La tribù dei ruc

Quando sono stati trovati nel mese di agosto 1959 da una pattuglia di guardie di frontiera vicino al confine con il Laos sembravano "uomini dei boschi", carnagione olivastra, capelli lunghi e arruffati, con l'unica "veste" un perizoma in corteccia. Questa tribù isolata poi dénombrait 11 famiglie per un totale di 34 persone. Hanno preso rifugio nelle grotte, mangiato carne di cervo e stavano raccogliendo verdura di giorno nella foresta. Secondo Dinh Thanh Du, un ricercatore specializzato in cultura delle minoranze etniche che vivono in Quang Binh, la tribù di Ruc Chut appartiene al gruppo etnico, i 54 gruppi etnici in Vietnam. Hanno vissuto in ambienti naturali al centro di una giungla isolato avuto alcun contatto con il mondo esterno. Una tribù semi-nomade la cui economia era basata sulla caccia, la pesca, la raccolta ... Ha anche praticato taglia e brucia. Per gli uomini,le giornate le passavano nella foresta dalla mattina e facevano  ritorno in serata. I loro cibi preferiti erano la polvere doac (una pianta di montagna) e carne di scimmia.  il Dott Vo Xuan Trang in linguistica. Secondo lui, per generazioni, il Ruc ha scelto di stabilirsi in prossimità delle sorgenti di flussi. Come le altre tribù di minoranza di Quang Binh, come Sach maggio, Ma Lieng, ... Arem, il Ruc sono lontani discendenti di una tribù preistorica pratica Viet Muong dialetto. Durante la prima guerra d'Indocina (1945-1954), sono stati minacciati di sterminio. La fortuna ha sorriso loro un giorno di agosto 1959, quando le guardie di frontiera li incontrati per caso. Dopo molte chiacchiere con i rappresentanti delle autorità di Quang Binh, hanno deciso, a malincuore, si potrebbe dire, dai loro ripari naturali per unire "civiltà". Fine 1960, le undici famiglie hanno posto le basi del loro primo villaggio, chiamato Mo-O O O, nel comune di Valle Thuong Hoa, distretto di Minh Hoa. Quando sono malati, ricorrono a uno sciamano che si avvale di due bastoni di bambù (100 cm e 50 cm), un piccolo blocco di pietra, una ciotola d'acqua, un fiore piattino, una candela, un capello del paziente ... Si mormora incantesimi, facendo gesti incomprensibili. Ci vuole mezz'ora prima di dare il paziente a bere il suo "acqua santa". Ancora oggi, nonostante la presenza di postazioni mediche in località, lo sciamano conserva ancora la sua aura. "Ci sono ancora tra Ruc molti misteri ancora da scoprire", secondo il ricercatore Dinh Thanh Du, che ha molti anni di districare la rete della vita culturale e spirituale, le loro usanze. Ma quasi invano ... "La ricerca è complicata perché il Ruc sono riluttanti ad esprimere le loro menti", dice il ricercatore. Secondo lui, a differenza di altri gruppi etnici disposto a dire i costumi, le attività della comunità, le loro descrizioni, Ruc è taciturno e segreti. "Queste cose sono sacre e unico per noi soli", considerato un uomo anziano, che certamente non sanno che all'inizio del 2013, il gruppo etnico è stato classificato tra i primi dieci tribù più misteriosi del mondo.

La tribù dei Sentinelesi

I Sentinelesi sono una tribù dell'isola di North Sentinel, nelle isole Andamane, in India. Survival International, il movimento mondiale per i diritti dei popoli indigeni, li ha definiti "la società più vulnerabile del pianeta" poiché, a causa del completo isolamento, non hanno difese immunitarie verso malattie comuni e una semplice epidemia potrebbe spazzarli via.La tribù di North Sentinel è la più isolata del mondo, non vuole avere contatto con l’esterno, accolgono i doni, ma non il contatto con altre persone. Pietre, frecce, tutto il possibile viene lanciato dagli indigeni che si difendono dai velivoli a bassa quota. Da Google Maps si può notare che sulla costa settentrionale dell’isola è presente un relitto, non si sa di che epoca, abbandonato e distrutto proprio dalla popolazione di indigeni che lo ha fatto affondare.Il governo locale, forse spaventato o forse molto rispettoso, ha dichiarato di non avere alcuna intenzione di interferire con la vita e le abitudini dei sentinelesi che, da sempre, hanno vissuto in pace senza conoscere il resto del mondo. Essenzialmente, i sentinelesi vivono di raccolta di frutti, caccia e pesca (è curioso il fatto che non si sappia se hanno sviluppato l’agricoltura). In più non sono in grado si difendersi da particolari eventi climatici. Si pensava, infatti, che dopo il maremoto dell’Oceano Indiano fossero tutti morti. Le autorità, invece, si sono stupite quando hanno visto alcuni di loro cercare di abbattere un elicottero con sassi e frecce.i sentinelesi possano essere dai 50 ai 400 individui e vi assicuriamo che non è un’impresa semplice contarli.I Sentinelesi vivono nel costante terrore dei pescatori e dei cacciatori di frodo, che arrivano armati di tutto punto. Si stavano solo difendendo con archi, frecce e pietre, cioè nell’unico modo che conoscono”.E nessuno ha mai lasciato l’isola…

domenica 23 ottobre 2016

La figlia di Pablo Escobar

Manuela, figlia di Pablo Escobar, è rimasta una figura più misteriosa di suo fratello e la madre. Mentre gli altri due hanno concesso interviste e prodotto un documentario, Manuela ha evitato gli occhi del pubblico.Nata nel 1984, la vita di Manuela con il padre è stata molto corta. Conoscenti-i di Escobar sopravvissuti, in ogni caso,dicono di Manuela come piccola principessa viziata da suo padre.Quando la figlia di Escobar voleva un unicorno, lui le ha comprato un cavallo e pinzati (sì, cucito con punti metallici) un cono alla sua testa e le ali alla sua schiena (il cavallo morto da un'infezione)Se lei voleva una giraffa o le piaceva un personaggio della televisione, il padre glieli faceva portare a casa. Non solo. Escobar costrinse ad abortire una donna che aveva messo incinta, perché aveva giurato alla figlia che lei sarebbe stata l’ultima discendente. Il fratello di Manuela in un’intervista ha raccontato che tanto suo padre amava la sorella, che una volta, quando si trovavano nascosti in una casa sulle montagne vicino Medellìn circondata dalla polizia, bruciò due milioni di dollari per evitare che lei sentisse freddo, perché altro non avevano in casa. Molti raccontano che durante  la sanguinosa guerra tra i cartelli della droga si deve in parte alla bomba messa nel 1988 nel palazzo dove viveva Escobar, che lasciò quasi sorda Manuela. Episodio per il quale giurò vendetta e di uccidere tutti i colpevoli.Sempre in fuga, Manuela era abituata ad una vita di instabilità e pericolo. In Argentina, ha cambiato il suo nome in Juana Manuela Marroquin Santos .A soli dieci anni, ha dovuto sradicare tutta la sua vita e fingere di essere qualcun altro. E 'andata a scuola sui mezzi pubblici c, e ha iniziato una nuova vita a Buenos Aires. Grazie all’anonimato vissero alcuni anni tranquilli, riuscendo a entrare anche in una buona scuola di Buenos Aires, vivendo come tutti gli altri ragazzi e amici. Fin quando nel 1999, l’assessore alla cultura di Buenos Aires non volle che Manuela, dotata di grande talento per cantare, partecipasse al suo coro, rivelando che i fratelli Marroquin erano in realtà i figli di Pablo Escobar.Di colpo tutta la vita costruita fino a quel momento cambiò e la madre e il fratello di Manuela furono arrestati e incarcerati per 15 mesi. Dopo questo episodio la ragazza non ha più voluto uscire per strada né tornare a scuola, facendo venire i professori a casa per lezioni private. Per Manuela scoprire di chi era figlia si rivelò un grave colpo. Per lei il padre era l’uomo più buono del mondo, quasi un supereroe. Adorava talmente il padre che dopo la sua morte dormiva con la camicia che indossava il giorno della morte e conservava un pezzo della sua barba sotto il cuscino.

venerdì 21 ottobre 2016

Kodinhi,lo strano villaggio

A prima vista si potrebbe non notare nulla di particolarmente strano villaggio di Kodinhi. Si tratta di un piccolo villaggio, a distanza situato nel quartiere Malappuram a Kerala, in India. Con solo 2.000 famiglie, è un luogo molto tranquillo . Si tratta di una zona depressa, villaggio anonimo non diversamente da innumerevoli altri che punteggiano la campagna indiana. Tuttavia, trascorrere abbastanza tempo passeggiando per le sue strade modeste si può iniziare a notare qualcosa di strano questo villaggio. Si può iniziare ad avere un caso di vedere doppio, perché ci sono due gemelli in tutto il mondo, di tutte le età, sia identici e fraterni. In realtà, ci sembra quasi di essere una coppia di gemelli praticamente per ogni famiglia nel villaggio.Kodinhi ha infatti la particolarità di avere più parti gemellari di ogni altro luogo nel mondo, tanto è che ogni famiglia ha almeno una coppia di gemelli in casa. In 3000 abitanti, ci sono circa 310 coppie di gemelli e 42 parti gemellari ogni 1000, contro la media di 1 ogni 1000 di tutto il resto del mondo, una statistica veramente incredibile.Il dottor Sribiju, un medico locale, ha investito molto del suo tempo nello studiare questo particolare fenomeno; dai risultati ottenuti dalle indagini, si può affermare che il numero di parti gemellari a Kodinhi è addirittura in costante aumento. La cosa ancor più sorprendente che sottolinea Sribiju e che in Asia, rispetto al resto del mondo, si verificano meno parti gemellari, quindi il fenomeno che si verifica in questo villaggio indiano è ancor più sorprendente. Si dice che questa tendenza, sia iniziata intorno agli anni trenta, quando si registrarono i primi parti gemellari multipli.insegnanti scuola qui piace scherzare che essi non sono mai sicuri se uno studente è davvero quello che frequentano la classe, o il loro gemello. scambio di persona è probabilmente un vero e proprio mal di testa qui, ma per la maggior parte non ci sono state preoccupazioni per la salute e il villaggio sembra anche essere orgogliosi del loro status unico. circa 30 coppie di gemelli nel villaggio iniziato un'organizzazione chiamata "The Twins e Kins Association." E 'riferito il primo tale associazione del suo genere in India e si spera che il gruppo sarà in grado di aumentare la consapevolezza della situazione di Kodinhi e gli stili di vita unici di gemelli.Proprio quello che sta succedendo nel remoto villaggio di Kodinhi? Qual è la ragione per cui hanno così tanti gemelli? Per il momento, nessuno sa veramente. Se mai vi trovate in questo villaggio e iniziare a vedere raddoppiare se stessi, bisogna ricordare che non è solo la tua immaginazione.

I cibi più costosi del mondo


IL TARTUFO BIANCO DI ALBA
Sicuramente Tra i Più conosciuti C'è il tartufo bianco di Alba; Cittadina piemontese della provincia di Cuneo Che detiene il primato per La più antica Fiera del Tartufo Bianco Che Si svolge Tra ottobre e novembre.Un incredibile tartufo bianco da circa un chilogrammo e mezzo di peso e Stato recentemente venduto ad un investitore di Hong Kong per poco Più di 160.000 Dollari

CAVIALE ALMAS
E Prezioso Come un gioiello. Ricercato Come un diamante. E in Russo "almas" significa proprio "Diamante". E L'Almas Beluga, Il Più Esclusivo, Il Più raro e il Più Costoso di Tutti i caviali, il cui prezzo PUÒ Raggiungere Anche i 37mila euro al chilo. Di colore giallo-bianco, E ricavato da storioni del Mar Caspio di Oltre cento anni di vita. Ed e proprio l'Elevata età del pesce a determinare la raffinatezza del gusto e Il colore delle Uova: Più Lo Storione e vecchio, more Il colore delle Uova si avvicina al bianco puro, Più la Qualità e alta. Il top della gamma E rappresentato dal "caviale Reale", Ricco e setoso. A Volte Lo Storione prodotti Uova di colore oro Nella Tonalità Ambrata translucida. Ecco perchè VIENE Anche Chiamato "caviale d'oro" VIENE confezionato in scatole d'oro 24 carati.

I MELONI ‘YUBARI KINGS’
Una speciale tipologia di melone coltivato nell'omonima Cittadina giapponese. Un melone Yubari PUÒ Raggiungere un prezzo pari a 23mila 500 Dollari: prezzo davvero incredibile, Quando con this cifra se ne potrebbero Acquistare Diversi quintali.C’è chi sostiene che non ci sia alcuna differenza tra un melone comune e uno Yubari e che entrambi abbiano lo stesso sapore. si dice che i Giapponesi abbiano l’abitudine di regalarli alle persone care durante alcuni avvenimenti speciali

LE ANGURIE NERE DI DENSUKE
Si tratta di un'anguria coltivata nella città di Toma nell'isola settentrionale di Hokkaido in Giappone, facente parte di un lotto di circa 240 angurie Densuke, una varietà celebre per la forma perfettamente sferica, la caratteristica buccia nera e croccante polpa dolce.Il prezzo di aggiudicazione di quest'anno è stato di oltre 360 euro (50.000 yen) superiore rispetto all'anguria più costosa battuta all'asta allo stesso mercato lo scorso anno. Tuttavia, nonostante l'alto prezzo di vendita, non si tratta di un record. Nel 2008 un'anguria Densuke venne battuta all'asta per 4.700 euro (650.000 yen).

LA PIZZA ‘007 ROYALE’ DI DOMENICO CROLLA
La Pizza 007 Royale l’ha creata ormai qualche anno fa nel 2007 lo chef Domenico Crolla, italiano che lavora a Glasgow.La base è quella di una pizza normale ma è la farcitura che fa la differenza: aragosta marinata nel cognac, caviale, champagne, pesce assortito, salmone affumicato scozzese, prosciutto di Parma, aceto balsamico e, per finire,foglie d’oro a 24 carati,In Scozia la Pagano Anche € 3,800.

IL ‘SAMUNDARI KHAZANA CURRY’DELLA BRASSERIE BOMBAY
Questa aragosta costoso e unica contiene granchio, tartufo, abaloni, uova di quaglia e caviale !!! Una brasserie di Bombay ha deciso di creare questo piatto costoso per celebrare il successo del film "The Millionaire". Se si vuole gustare questo aragosta eccezionale si deve pagare quasi 4.000 €.

IL MANZO DI KOBE DA CRAFTSTEAK
Kobe varietà di questa carne viene dal Giappone ... (incredibilmente un sacco di cibo più costoso provengono dal Giappone). Si dice che gli animali vengono massaggiati a garanzia della tenerezza e sono alimentati con la birra. Quasi 3.400 € per una sola bistecca !!!

LA ‘ZILLION DOLLAR LOBSTER FRITTATA’ DI NORMA’S (NEW YORK)
Questa frittata di uova è una creazione di Le Parker Meridien Hotel a New York. Contiene chele di aragosta e il più costoso varietà di caviale. Costa 1.000 dollari 

LA ‘WESTIN HOTEL BAGEL’
la speciale Westin Hotel Bagel, creato dallo chef di questo hotel, è molto costoso !! Essi comprendono una crema di tartufo e una gelatina con foglie d'oro .Fu creato al fine di raccogliere fondi per dare borse di studio agli studenti che frequentano la scuola d'arte culinaria Les Amis d?Escoffier. costo sù i 1000 dollari.

I FUNGHI ‘MATTAKE’ O ‘MATSUTAKE’
funghi Mattake non sono facili da trovare e si sviluppano soprattutto nei boschi del Giappone, Corea, America del Nord. Questo tipo di funghi è largamente utilizzato tra i Giapponesi per fare le medicine.Fa parte della famiglia del boletus, che volgarmente chiamiamo 'porcino', ma è particolarmenre raro soprattutto nella variantwe 'pino rosso. Costano 1000 dollari.

giovedì 20 ottobre 2016

Riportare in vita i morti

Un gruppo di scienziati statunitensi ha dato il via a un progetto per “riportare in vita” i soggetti clinicamente morti. Sembra la trama di un film horror o di fantascienza, ma è tutto vero. La società biotech Bioquark ha infatti ricevuto l’approvazione dal governo Usa, inclusa la possibilità di reclutare (con permessi speciali ottenuti dalle famiglie) 20 pazienti clinicamente morti a seguito di una lesione cerebrale traumatica. Per riuscire nell’impresa, i ricercatori utilizzeranno un mix di terapie, tra cui la rigenerazione del cervello e l’iniezione di cellule staminali.Entrando nello specifico e dando qualche informazione più tecnica, i medici di Bioquark sono all’opera per “riparare” le lesioni cerebrali traumatiche di cui cadono vittima molte persone ogni anno. L’esperimento verrà verificato su venti persone morte a causa di queste lesioni. Gli scienziati puntano allarigenerazione del cervello attraverso l’iniezione di cellule staminali. Non è tutto. I venti cadaveri verranno sottoposti a stimolazioni neuronali e all’iniezione di peptidi. Prima e dopo queste procedure, essi verranno monitorati con degli screening cerebrali per verificare la possibilità che un cervello ormai “spento” possa riattivarsi.