REDDITO DI CITTADINANZA

ART 1- L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.ART 2-La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l'adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale. ART-3 La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l'adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale.art 4-La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto.Negli ultimi anni i nostri principi costituzionali sembra che non esistono più, cammino per strada incontro persone, amici, e tutti mi ripetono  la stessa cosa , che non c'è la fanno a vivere cosi senza dignità, senza la possibilita di avere un opportunità dalla parte dello stato di vivere non dico nel lusso ma almeno di guardare in faccia hai propri figli, o alla propria compagna. E questo che fa più male lo stato dovrebbe essere un esempio giusto, e invece vedo che qui si vive solo di ipocrisia, della legge del più forte, ogni giono c'è un inchiesta dove si ruba, dove a pagare e sempre il povero.Non lo dimenticate mai e questo lo dico spesso anche davanti al bar con i mie amici, il potere a queste persone glielo diamo noi grazie hai nostri voti, il mestiere del politico e un mestiere di grande responsabilità civile e morale. Sono loro che fanno le leggi, sono loro che decidono il bello e il cattivo tempo, e allora non possono dare un cattivo esempio, e non possono pretendere che questo paese cambi se a cambiare non sono prima loro.A volte sento per televisione quando accusano i cittadini ITALIANI,che gli dicono voi non volete fare niente vi siete rubati i soldi,.vorrei dire a tutti questi grandi opinionisti che sono in giro per le tv, o questi grandi tecnici, ma i soldi quando arrivano in un paese o in città, vanno in mano hai cittadini o in mano hai politici locali?.vi rispondo io vanno in mano hai politici locali sono loro che gestiscono il tutto.e non il cittadino che deve solo pagare tasse su tasse per risolvere il loro magna magna generale.Per questo cadono scuole, strade rotte  e  molti edifici incompleti. Come vedete ritorniamo sempre allo stesso punto. Bisogna dare alle persone un aiuto economico alle persone in difficoltà, e non travate scuse che dite che se date un aiuto economico, le persone travano le scuse per non andare a lavorare, il lavoro a fatto sempre parte di questa nazione.in questo momento solo il movimento 5 stelle ha dato una risposta su questo argomento. il 12 maggio ci sarà un marcia dei 5 stelle che parte d'assisi per il reddito di cittadinanza. Previsti numerosi pullman provenienti da tutta Italia». La marcia partirà a mezzogiorno dai giardini del Frontone, poi il percorso si snoderà lungo le vie del capoluogo fino a Santa Maria degli Angeli. L’arrivo è previsto intorno alle 18 in viale Patrono d’Italia, nella zona della basilica.Gallinella si dice convinto della praticabilità del reddito di cittadinanza, che garantirebbe al massimo 780 euro al mese in mancanza di altri introiti: «La disoccupazione va combattuta – dice – e serve un piano nazionale per creare lavoro e per sostenere quanti non percepiscono un reddito. I soldi ci sono. Per coprire i costi del reddito di cittadinanza, pari a 17 miliardi all’anno, il M5S ha trovato le coperture in sprechi e regalie, non in tagli allo Stato sociale. Il reddito di cittadinanza è un diritto del cittadino e non una regalia, non 80 euro di elemosina».

Post popolari in questo blog

LA MOGLIE DI PABLO ESCOBAR

L'ora legale

L’orgia più grande del mondo