domenica 3 maggio 2015

cos'è l'amore

Ogni uno di noi e unico e, ha una propria opinione e idee. Ma quando parliamo d'amore e veramente un casino, perché sembra facile ma ci sono tanti tipi d'amore, c'è l'amicizia, l'amore dei genitori per i figli, l'amore di dedizione, l'amore esclusivo di un uomo e di una donna che si uniscono nel matrimonio, l'amore per l'Assoluto che coinvolge tutto l'essere.  Amare veramente significa amare l'altro per se stesso. Segno di un amore autentico è prima di tutto desiderare la felicità dell'altro. Non amo l'altro solo per quello che può darmi, ma lo amo prima di tutto perchè è lui, perchè è lei In un rapporto di questo tipo si proveranno sentimenti forti, si sperimenterà un piacere intenso e ci si aiuterà a vicenda. Una relazione autentica si radica nella persona stessa, al di là dei suoi difetti o delle sue qualità più appariscenti. Amare implica perciò da parte mia una scelta libera: decido di amare l'altro, di dedicarmi liberamente e risolutamente a lui. Non si può amare veramente senza far dono in qualche misure della propria libertà all'altro. E questa scelta presuppone la reciprocità come condizione della relazione. Così, cercando la felicità di colui o di colei che mi ama vuol dire contribuire alla mia felicità. Ecco l'amore: un dono reciproco e libero. Certo, non è sempre facile da vivere. Siamo tutti soggetti ai cambiamenti d'umore, alla routine della quotidianità, alle prove che possono sopraggiungere, anche al nostro egoismo. L'amore è fragile . . . L'amerò ancora fra cinque o venti anni? Sarò in grado si sopportare quel suo difetto? E' possibile un amore che duri tutta la vita? Nella prova, nella malattia?. Vedi con queste domande siamo tornati al punto di partenza. dopo un pò di rompicapo l'abbiamo domandato ha un psicologo che ci ha risposto in questo modo.la parola amore, nel linguaggio comune , assume diversi significati. UN RAPPORTO AFFETIVO IN GENERALE,  Con questa parola indichiamo  che non ha implicazioni sessuali come ad esempio l’amore tra genitori e figli, oppure può riguardare il legame affettivo che si instaura tra partner sessuali.Certe volte invece ci si riferisce semplicemente AL rapporto sessuale, occasionale, nel quale ognuno vuole soddisfare il proprio piacere sessuale senza instaurare con l’altra persona un rapporto impegnativo. Si parla di amore anche per una collettività o gruppi ed amore per oggetti materiali come ad esempio il denaro o per oggetti ideali (lealtà,giustizia, verità). Infine in certi casi si parla anche di amore in senso figurato, come l’amore nei confronti di entità impersonali ( la natura, Dio, l'Arte). In realtà, ovviamente, si possono davvero amare solo gli essere animati sensibili e questo sentimento comporta volere e desiderare che la persona amata stia bene. L’antropologo Marvin Harris si domanda qual è il motivo per cui le coppie mettano al mondo dei figli: nell’epoca moderna infatti mantenere un figlio implica grandi spese, ma nonostante questo le coppie continuano a metterne al mondo, seppur in numero minore. La ragione per cui le coppie continuano ad avere dei figli non dipende solo da una componente biologica legata alla fitness, ovvero la tendenza a riprodursi e a tramandare il proprio patrimonio genetico, in quanto questa non spiega il fenomeno delle adozioni. Dunque ciò che spinge a diventare genitori è il desiderio di intrecciare una relazione d’amore con i propri figli: il bisogno di dare e ricevere amore. Insomma amate come volete ma amate nel rispetto del vostro perchè se non rispettate il vostro partner significa che non amate.